Luca Beverina - Nanotecnologie

Lunedì 14 maggio 2018, presso l'Auditorium del Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Maglie, Luca Beverina dialogherà con docenti e alunni sul tema “Nanotenologie, le promesse, le sfide e i paradossi di ciò che l’occhio non può vedere”.
Per capire quale sia l’ordine di grandezza dei nanomateriali, basti pensare che un nanometro è la miliardesima parte di un metro. Per fare un esempio, si immagini che un nanometro è cinquantamila volte inferiore al diametro di un capello: siamo quindi in un universo impercettibile all'occhio umano.
I campi di applicazione sono molteplici: elettronica, farmaceutica, energia, ambiente, alimentare, packaging, tessile, cosmetico e altri ancora fino ad oggi non del tutto esplorati.

Luca Beverina è professore associato di Chimica Organica presso l’Università di Milano Bicocca. Ha ricevuto nel 2008 la prestigiosa medaglia Giacomo Ciamician della Divisione Organica della Società Chimica Italiana. Il suo gruppo di ricerca è fortemente interessato a ricadute applicative nel campo dell’elettronica ed optoelettronica plastica (celle solari, transistor, OLEDs, fotorivelatori, materiali elettrocromici per finestre intelligenti, concentratori solari luminescenti), della nanomedicina (sonde fluorescenti nanostrutturate, materiali per terapia fotodinamica, teranostica) e delle batterie organiche ricaricabili. Il professor Luca Beverina è autore di circa 110 articoli su riviste internazionali.

L’incontro rientra all'interno del progetto Scienza Oggi, organizzato dal nostro Liceo con l'obiettivo di diffondere la cultura scientifica sul territorio leccese, coinvolgere gli studenti nel dibattito scientifico e renderli partecipi delle conquiste e delle domande della ricerca, stimolare lo studio delle discipline scientifiche, la curiosità intellettiva e l'inventiva personale, orientare le scelte universitarie.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.